MIELE
9/14/2017
keyboard_arrow_up

Miele e Steelco uniscono le loro forze

Miele e Steelco uniscono le loro forze

Miele acquisisce il pacchetto di maggioranza di Steelco / Significativa crescita nel settore della tecnologia medica / Eccezionale gamma di prodotti e servizi 


Gütersloh/Riese Pio X, 9 giugno, 2017 – Miele, azienda a conduzione familiare e il gruppo Steelco hanno deciso di cooperare, unendo le loro competenze nella tecnologia medica. Miele acquisirà quindi una quota di controllo del gruppo Steelco, mentre i fondatori Steelco rimarranno al timone del gruppo. Grazie a questa unione, è previsto che la divisione della tecnologia medica all’interno del gruppo Miele crescerà di circa un terzo per giungere approssimativamente a € 250 milioni all’anno. L’obiettivo comune sarà quello di fornire alla clientela una gamma di prodotti più ampia e sofisticata, ed un servizio migliore, sia pre sia post vendita. Questa transazione è ancora soggetta all’approvazione delle competenti autorità anti-trust. 

Miele è uno dei produttori più conosciuti e affidabili al mondo di macchine per il lavaggio, la disinfezione e la sterilizzazione di apparecchiature mediche e di laboratorio, che include anche il settore della progettazione, ideazione e fornitura delle centrali di sterilizzazione (CSSD) presso le strutture ospedaliere. “Insieme a Steelco, Miele afferma la sua leadership in termini di qualità e innovazione, si presenta con una gamma di prodotti decisamente maggiore e quindi espande la propria posizione sul mercato”, afferma Andreas Barduna, Direttore Commerciale della divisione Miele Professional. Con gli elettrodomestici, il gruppo Miele ha realizzato un fatturato di € 3.71 miliardi nell’ultimo anno finanziario e oggi conta 19.400 dipendenti in tutto il mondo. L’azienda fu fondata nel 1899 e la sua sede è a Gütersloh, in Germania.

Steelco, produttore di attrezzature per il lavaggio e la sterilizzazione nei settori ospedaliero e farmaceutico con un’eccellente fama sul mercato è stata fondata nel 1998 e ha sede a Riese Pio X, in provincia di Treviso. L’azienda occupa circa 400 dipendenti, ha realizzato un fatturato di € 71 milioni nel 2016 e registra da molti anni una crescita a doppia cifra. Proprio come Miele, Steelco è un’azienda a conduzione familiare basata su valori e qualità, i cui fondatori e proprietari, direttamente coinvolti nella gestione dell’azienda, continueranno a guidarla.

I fondatori Steelco rimangono al timone

Il fondatore e amministratore delegato (CEO) Ottorino Casonato rimane responsabile della gestione di Steelco, assistito dai cofondatori Fabio Zardini e Ivone Capovilla così come dalla figlia Nicoletta Casonato. Miele, d’altra parte, ha una rappresentanza maggioritaria nel consiglio di vigilanza del gruppo Steelco. “Per noi, Miele è un partner forte e affidabile per un futuro comune e di successo e rappresenta un’accoppiata eccellente”, così Ottorino Casonato.

Sviluppo considerevole della gamma

Uno sguardo alla posizione strategica di entrambe le aziende rivela il potenziale di questa nuova alleanza. Miele ha le proprie strutture commerciali e di servizi che forniscono una copertura efficace sui mercati di maggiore interesse, mentre Steelco contribuirà al progetto attraverso la propria fitta rete commerciale presente in oltre 100 paesi. Un ulteriore vantaggio di Miele è rappresentato dai numerosi USPs brevettati su modelli attuali e su generazioni di modelli in corso di sviluppo nel settore medico. Il gruppo Steelco, da parte sua, porta con sé una gamma di prodotti ancora maggiore e particolarmente raffinata nel settore della disinfezione e della sterilizzazione. Inoltre Steelco ha particolare successo nel settore specialistico che riguarda il ritrattamento della componentistica utilizzata nella produzione farmaceutica, un settore totalmente nuovo a Miele.

Soluzioni su misura e di marketing

Al fine di trovare soluzioni di prodotto su misura e di marketing specifici per la clientela, si prevede di consolidare l’attività di progetto CSSD sotto la guida dell’azienda e del marchio Steelco. Questo comprenderà il completo trasferimento della produzione di sterilizzatori e lavacarrelli per il gruppo Miele presso Steelco, come nuovo membro del gruppo Miele.

Per lo stabilimento di Miele a Bürmoos, nei pressi di Salisburgo, ciò significherà che la produzione di questi gruppi di prodotto cesserà gradualmente nel corso del prossimo anno. Miele Bürmoos continuerà a produrre componentistica quale pannelli, cestelli e inserti e camere per macchine per il lavaggio e la disinfezione, secondo i più alti standard di qualità, innovazione e produzione di grande serie, che gli sono riconosciuti.

Analogamente si propone di riallineare i team addetti al marketing per tenere maggiormente conto dei canali commerciali specifici. I segmenti di clientela che coprono la chirurgia generale, gli ambulatori odontoiatrici e i laboratori continueranno ad essere gestiti direttamente dalle filiali commerciali di Miele. Dall’altra parte, i bandi di gara relativi ai progetti delle centrali di sterilizzazione (CSSD) saranno responsabilità di Steelco.

A tale proposito si prevede di riunire i dipendenti delle filiali Miele di Germania, Austria e Svizzera, coinvolti nel marketing CSSD, presso la filiale tedesca Steelco con base nell’area di Gütersloh. Presto avranno luogo discussioni sulla divisione delle mansioni nei team di vendita sugli ulteriori mercati importanti per meglio servire la clientela, prendendo in considerazione le condizioni del mercato. Infine, sia i clienti Miele che quelli Steelco trarranno vantaggio dall’eccezionale catalogo prodotti e dall’ampia gamma di servizi, unica nel suo genere in tutto il mondo.