keyboard_arrow_up

Miele aumenta il fatturato del 2,2%

Miele raggiunge l’obiettivo di crescita per l’anno 2013/2014 appena conclusosi con un fatturato di 3,22 miliardi (+2,2% rispetto all’esercizio precedente). Ad oggi, il gruppo conta 17.660 collaboratori (+2,4%) e gli investimenti dell’azienda hanno raggiunto i 188 milioni di Euro.

Condizioni ideali per una crescita duratura

Nell’anno che ha visto Miele impegnata nella più grande offensiva in termini di lancio e innovazione di prodotti, quasi tutta la gamma di elettrodomestici è stata rinnovata. Questa strategia ha consentito al leader mondiale nel settore degli elettrodomestici Premium di compensare la situazione economica non favorevole in diversi importanti mercati. La forza dell’Euro non ha favorito l’export e, calcolando le differenze dovute ai cambi, la crescita del fatturato sarebbe addirittura di oltre il 5%.

“Proprio la situazione poco favorevole dei mercati dimostra che Miele ha creato le condizioni ideali per continuare a crescere” sostiene il dott. Markus Miele, socio amministratore dell’azienda. La strategia aziendale punta sull’utilizzo di una componentistica largamente prodotta in proprio e su investimenti finanziati esclusivamente con mezzi propri. “L’indipendenza da capitali di terzi e dai loro interessi rafforza la posizione dell’azienda familiare", conferma il dott. Reinhard Zinkann, socio amministratore.
Il successo di Miele è dovuto anche al lancio mondiale della nuova Generazione 6000 per gli elettrodomestici da incasso, della linea W1/T1 per la cura della biancheria e del Robot aspirapolvere Scout RX1. In occasione dell’IFA 2014 ha presentato nuovi modelli top di gamma e l’adeguamento alla normativa CE in tema di etichetta energetica per gli aspirapolvere.
I prodotti Miele sono la perfetta sintesi tra funzionalità ed ecologia.

Il dott. Eduard Sailer, Managing Director Technology, a riguardo: “I nostri clienti pretendono giustamente da Miele non solo valori di consumo da primi della classe ma anche il massimo in quanto a qualità dei risultati, comfort d’uso e design. Gli studi dell’Istituto Stiftung Warentest lo confermano: Miele primeggia in quasi tutte le categorie di prodotto”. La serie “Edition 111”, che ricorda i 111 anni di esperienza di Miele nel campo della cura della biancheria, risulta essere la campagna più fortunata della storia aziendale: oltre un milione di lavatrici e asciugatrici vendute dall’autunno del 2012. Secondo i dati GfK, nei primi sei mesi del 2014, Miele è riuscita anche a conquistare nuove fette di mercato in Europa Occidentale.
Altri fattori di successo sono la concentrazione esclusiva sul marchio Miele, il posizionamento globale e consistente nel segmento premium e la cooperazione con il trade specializzato.

Nei paesi extra Germania il fatturato è aumentato complessivamente dell’1,9%. Ottimi risultati sono stati ottenuti in mercati strategici come Stati Uniti, Cina e Russia; in Australia, Miele è cresciuta in modo davvero importante. A livello mondiale, Miele opera con proprie filiali in 47 paesi mentre è rappresentata da importatori in altri 50.
Nonostante la brusca frenata negli investimenti, il reparto Professional è cresciuto fortemente realizzando un +3,9%, ovvero 418 milioni di fatturato, pari al 13% del fatturato globale. Le nuove lavastoviglie professionali con programmi di durata e consumi ridotti ma risultati igienicamente ineccepibili hanno contribuito al successo. Lo stesso discorso vale per i modelli promozionali realizzati per festeggiare i 90 anni di Miele nel lavaggio professionale e per la filosofia full-service per il settore medico (“System4Med” e “System4Dent”). Alla crescita, contribuisce anche il servizio di assistenza tecnica, garantito da una folta schiera di tecnici (circa 340 solo in Germania).

Aumento del fatturato in Italia

Risultati positivi anche per Miele Italia il cui fatturato, nello stesso periodo di riferimento, aumenta del 5,4 % rispetto all’esercizio precedente. Nonostante il rallentamento dei consumi e un mercato immobiliare a livelli oramai molto bassi, l’innovativa gamma di prodotti per la cucina, la Generazione 6000, registra risultati interessanti, soprattutto per l’estetica e le funzionalità sorprendenti.

I primi mesi del 2014 confermano l’andamento positivo dei prodotti della Generazione 6000, cui si aggiungono quelli della nuova generazione di lavatrici e asciugatrici, dalla forte innovazione grazie alle sue caratteristiche uniche Twin Dos, Power Wash e Cap Dosing, che stanno registrando un forte apprezzamento da parte del consumatore finale.