keyboard_arrow_up

Il valore del territorio

Miele sottolinea ancora una volta la sua attenzione verso la cottura e la ricerca costante di risultati eccellenti: innovazione di prodotto, attenzione verso le materie prime e importanti collaborazioni con Slow Food e con lo chef stellato Norbert Niederkofler.

Appiano, 10 giugno 2015 - La sede di Miele Italia sorge ad Appiano, sulla Strada del Vino, a pochi chilometri da Bolzano. In questa terra di castelli, laghi e vini, l’azienda leader nel settore degli elettrodomestici e Socio Sostenitore dell’Università di Scienze Gastronomiche non solo rappresenta una solida realtà aziendale in costante crescita (sulla scia del motto Immer Besser – Sempre Meglio), ma si è da sempre posta l’obiettivo di rendere omaggio e valorizzare le eccellenze, anche e soprattutto se locali.

Da qui una profonda condivisione di quei princìpi di cui si fa portavoce Slow Food, con cui Miele ha stretto una collaborazione importante e duratura, sposando molte iniziative, dal Salone del Gusto e Terra Madre, a Slow Fish ed i prossimi Master of Food.

Quello tra Miele e Slow Food è soprattutto un incontro valoriale: una storia di attenzione alle risorse ambientali, alla sostenibilità sociale, alla valorizzazione del territorio, ed alla ricerca costante della qualità.

I prodotti Miele, infatti, sono tutti concepiti nel pieno rispetto dell’ambiente e delle sue risorse: dotati di funzioni avanzate, garantiscono la massima efficienza e ottimizzano il risparmio di acqua e di energia elettrica, oltre a privilegiare tecniche di cottura capaci di valorizzare al massimo ogni singolo ingrediente, come i programmi automatici dei forni, o la precisione ed efficienza della cottura sui piani induzione.

Per Miele l’approccio alla cucina non lascia nulla al caso: l’attenzione al dettaglio è il fondamento dell’azienda stessa e ci porta ad una continua ricerca dell’eccellenza. Noi crediamo che la selezione di materie prime di altissima qualità non possa prescindere dall’utilizzo delle migliori tecniche di cottura capaci di trasformarle. Solo così cucinare diventa davvero un atto d’amore verso i nostri amici, i nostri cari e, perché no, verso noi stessi” commenta Michele Laghezza, Direttore Marketing di Miele Italia.

Questa filosofia è la stessa che da sempre guida anche Norbert Niederkofler, chef alto atesino due stelle Michelin che rappresenta la massima espressione di questa attenzione verso il territorio di appartenenza e che in Miele ha trovato un prezioso alleato per la sua cucina gourmet.

I piatti semplici sono sempre i migliori però, allo stesso momento, anche i più difficili da fare” sostiene Norbert Niederkofler, che descrive la sua cucina come “semplice, chiara e pulita”, non mettendo mai più di tre o quattro sapori assieme poiché il palato non riuscirebbe ad apprezzarne a pieno un numero maggiore.

L’incontro tra Norbert Niederkofler e Miele dà vita ad una collaborazione virtuosa dove la passione, la creatività e l’estro di uno chef si coniugano perfettamente con l’innovazione tecnologica, l’efficienza e la qualità degli elettrodomestici Miele, in un percorso gastronomico in cui tutti possiamo identificarci, perché restituisce valore al gusto, al territorio ed in fondo anche a noi stessi.


Ufficio stampa: PHD

elena.schiavone@phdmedia.com

valeria.piazza@phdmedia.com